Senza categoria

42^ CITTIGLIO-VARARO

 (Michela in gara) FOTO DI ARTURO BARBIERI

Domenica 6 settembre, sole splendido con un cielo che più limpido non si può.

 Questa mattina si “sconfina” per andare a correre nell’altra sponda del lago. Cambia la regione e cambiano gli avversari (in Lombardia,  le solite riflessioni…si sa…sono più agguerriti, più competitivi, più forti, noi più tapascioni, e va bene così!).  Volti nuovi, runners mai incontrati tranne nel caso di qualche personaggio “storico”, e poi il mitico Arturo, il fotografo ufficiale della manifestazione che saluta noi piemontesi arrivati fin lì.

La Cittiglio-Vararo è una gara storica, Fidal, organizzata dall’Atletica Verbano e che si corre in memoria di Mauro e Severino Traversi. Non conoscendo la storia della famiglia Traversi ho cercato qualche informazione in più; Severino era il padre di Mauro, ragazzo scomparso prematuramente a causa di un incidente all’età di 18 anni e il Trofeo, come sostengono con passione gli organizzatori, è l’anima della corsa ormai da più di quarant’anni.

Oggi si corre la 42^edizione. La corsa, di sola salita, è lunga 6,750km con partenza dal paesino di Cittiglio ed arrivo alla frazione di Vararo, 500m più in alto. Tornanti di salita costante con pochi tratti “di respiro” a circa metà del percorso. Alla partenza tante le canotte delle società varesine, spicca il bianco verde dell’Atletica 3V, i colori del Runners Valbossa Azzate, Runners Varese e poi ancora Gavirate, Casorate ed i colori rosso/banchi dei padroni di casa, l’Atletica Verbano.

Noi siamo effettivamente “stranieri” anche se nella classifica finale di Società ci siamo difesi bene: 14^posto (con 38 punti) su 48 Società presenti!

p1451770681-3.JPG

L’arrivo a Vararo allietato dal calore degli Alpini, il banchetto di miele e formaggi nostrani, le signore gentili al ristoro e un panorama da cartolina.

Per la cronaca: Il vincitore assoluto è stato Filippo Ba della società Riccardi, per la terza volta consecutiva nell’albo d’oro con lo strepitoso tempo di 27’36’’,seguito dal giovane  Michele Belluschi (Daini Carate Brianza) e da Montanari Giordano (ASD Falchi di Lecco).

Per la gara femminile è Sabina Ambrosetti (Runners Valbossa Azzate) a scrivere il suo nome nell’albo d’oro per un soffio da Melissa Ragonesi (GSD Valdivetro), a due minuti di distanza invece la terza classificata Di Gregorio Elisabetta (Runners Valbossa Azzate).

Come poche volte succede, premiazioni più lunghe della gara stessa durante le quali abbiamo scoperto un piccolo mondo fatto di amicizia e passione  che gli speaker hanno saputo trasmettere a tutti i presenti. Premiazioni insolite, come quella al fotografo ed alla prima coppia di atleti iscritti on-line. All’ultimo ed all’ultima arrivati. Premiate tutte le categorie di atleti, con i soliti nomi che cercano di riconquistarsi il podio negli anni.

E poi tante storie diverse, come quella della campionessa Maria Tartari, sempre presente, o della curiosissima indagine del giovane laureato in statistica Michele Belluschi, (secondo arrivato e ormai un veterano della corsa alla sua quinta partecipazione consecutiva) che ha comparato i tempi delle migliori prestazioni della Cittiglio-Vararo dall’edizione del 1999 ad oggi, stilando una lista dei migliori 30 atleti.

Piacevolmente sorpresi poi nel sentire lo speaker ringraziare anche Podistica Arona per la nostra partecipazione alla loro corsa. A questo punto non ci resta che tornare il prossimo anno, con più associati possibile…e per migliorare il nostro tempo personale!!!

Raffaella

p1451869144-3.JPG

PODIO MASCHILE

p1451866847-5.JPG

 PODIO FEMMINILE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *