Developed in conjunction with Joomla extensions.

Developed in conjunction with Joomla extensions.

Archiviata!

Anche questa terza edizione del Cross della Rocca ha chiuso il sipario lasciandoci un po’ di stanchezza ma soprattutto tantissima soddisfazione.

Soddisfazione  dovuta al numero di presenze, alla riuscita della formula su due giornate ed ai commenti positivi dei partecipanti.

Come al solito alcuni ringraziamenti sono doverosi.

Ringraziamo il Comune di Arona, l’Assessore allo Sport Sig.Monti, i giudici Fidal, i gestori del Parco della Rocca, i nostri sponsor che ormai ci seguono con fiducia da anni, in particolare Pipex, Vamar, Quarna, Coop, Guffanti e tutti gli altri.

Il ringraziamento più importante però vogliamo farlo a tutti i nostri soci che hanno lavorato duramente affinché la manifestazione si svolgesse nel migliore dei modi: il personale sul percorso, ai ristori, alla logistica, alle iscrizione, gli addetti a montare e smontare tutto ciò che è servito a trasformare il Parco della Rocca in una delle più belle location per correre il Cross, che ricordiamo, era il primo della stagione.

Una tiratina d'orecchie, permetteteci di farla, invece ai tanti altri soci che non hanno partecipato anche solo correndo.... non sapete cosa vi perdete!! 

 

Di seguito potete leggere il commento di Sandro Bottelli apparso su podisti.net sulla gara del sabato e la cronaca di Marco relativa alle gare giovanili della domenica.

In fondo a questo articolo trovate inoltre tutti i link e i riferimenti per stampare gli attestati gara, visionare le classifiche e le numerose foto scattate nelle due giornate.

 

"E' stata la Rocca di Arona, dirimpettaia di quella di Angera, ad inaugurare la stagione del cross. Un sabato splendido con la Podistica Arona impegnata in una manifestazione che diventa sempre più bella col passar degli anni. Tre gare in programma nello stesso pomeriggio: la prima per gli over 45 maschili, la seconda per le donne di ogni categoria e la terza per Juniores, Promesse e Seniores. Molto selettivo il circuito da ripetere tre volte per totali 5 km tra i ruderi della Rocca dove, racconta la storia, nacque San Carlo Borromeo nel 1538. Vincitori delle tre corse sono risultati Vincenzo Ambrosio (Dragonero), Federica Galbiati (Atletica Pro Sesto) e Rolando Piana (Genzianella).

* Nella prima corsa (56 partecipanti) subito al comando Vincenzo Ambrosio tallonato da Rosario Pittà (Dimensione Sport Turbigo), che finirà secondo. All'inseguimento Mauro Pirazzi (Atletica Cogne), Massimo Valsesia (Marathon Verbania) e Donato Macellaro (Caddese) che andranno a completare, nell'ordine, la top five. A seguire: Giuseppe Prina, Pierangelo Zanotto, Mauro Contini, Roberto Pezzini e Roberto Sgaria. Vincitori di categoria: Vincenzo Ambrosio (M45), Rosario Pittà (M50), Mauro Contini (M55), Alfonso Bozza (M60), Guido Longoborghini (M65), Vincenzo Imbrosci (M70). Da segnalare la partecipazione dell'aronese Sergio Galeazzi, ex calciatore ed attualmente allenatore della squadra astigiana Alfieri Colline militante nel

campionato di Eccellenza.

* Quasi senza storia la corsa delle donne, che è stata dominata dalla milanese Federica Galbiati, 22 anni, portacolori della Atletica Pro Sesto. Federica è subito balzata al comando ed ha resistito fino al termine,

vanamente inseguita da Loredana Strozzi (Casorate) e Sonia Saad (Solvay), seconda e terza rispettivamente. Poi, nell'ordine, Annalisa Diaferia, Ombretta Bellorini, Annamaria Galbani, Alice Di Simone, Raffaella Leonardi e Ilaria Scidurlo con la stresiana Angela Anni a completare la top ten.

* Colpo di scena nella gara clou dove il senegalese Mamadou ha sbagliato il conteggio dei giri sprintando alla penultima tornata davanti ad Aimone e Piana. Accortosi dell'errore, l'atleta africano ha cercato di ripartire ma non ha più trovato la forza necessaria per riportarsi sulla scia dell'ossolano Rolando Piana il quale, a suo agio nella parte più difficile del circuito, ha raggiunto e superato anche Ivo Aimone (Gruppo Sportivi Chivassesi) vincendo la corsa nell'ultimo giro. Una prova di classe quella dell'ex cusiano che da qualche tempo vive a Domodossola con la moglie Fabrizia Minetti (figlia d'arte) e il figlioletto Alessandro di un anno.

Terzo al traguardo, dopo Piana e Aimone, il giovane Marco Giudici, 19 anni, tesserato Caddese; quarto il citato Yally Mamadou e buon quinto Matteo Salvioni (Bernatese), già primo lo scorso anno. A seguire: Gabriele Gagliardi, Fabio Pessina, Carlo Carlini, Leandro Demetri e Mattia Zanetta.

Prossimo appuntamento col cross a Vaprio d'Agogna sabato 8 novembre (km 6, ore 14,30)."

 

Archiviata la giornata di sabato, con le categorie master maschili e femminili, la domenica vanno in scena tutte le categorie giovanili, dai piccoli esordienti agli allievi.

I primi a prendere parte alla kermesse aronese sono gli allievi, che alle 9.30 partono per i loro 3500 metri.

Dopo un primo giro con il gruppo compatto, quattro atleti si staccano dando vita ad un accesa sfida. Alla fine ad avere la meglio è l’atleta della Caddese Falcioni Daniele, che copre il tracciato aronese in 13 minuti netti seguito da Oulbaz Amin del Circuito Running. Terza piazza per l’atleta della Polisportiva S. Stefano Poletti Federico. Sesto il nostro Manni Fabrizio in 15.02

Nella categoria allieve  la vittoria va a Valentina Gambini dell’Atletica Galliate in 15.052

La categoria ragazzi se l’aggiudica Roberto Giacomotti del Bognanco seguito da Bassa Fabio della Caddese. Terzo Mercurio Alessandro (Atletica Galliate)

In campo femminile Licandro Giada e Niccolai Arianna entrambe della Polisportiva S.Stefano si aggiudicano primo e secondo posto seguite dalla portacolori del Bognanco Sottini Michelle.

Nelle categorie ragazzi si impongono in campo maschile Abbane Achraf dell’Atletica Galliate mentre nella categoria femminile ad avere la meglio è la portacolori dell Pol. Olonia Sala Sofia.

 

La scena passa ora alle categorie esordienti, sul tracciato di circa 600 metri  ricavato sul pratone.

Nella cat. EM/A a farla da padrone sono gli ossolani che monopolizzano il podio con Mellerio Gabriele dell’Ossolana Vigezzo seguito da Bassa Mattia della Caddese e da Ambrogi Alessandro sempre del Vigezzo.

Ottimo quarto posto per il nostro Samuele Negrato.

In campo femminile è sempre un’atleta ossolana a salire sul podio con Bergamaschi Giulia del Vigezzo seguita dalla Casoratese Dorz Martina. Terza piazza per Salè Michela del Bognanco.

Brava la nostra Maria Tuia quinta al traguardo.

Negli EM cat. B è la Podistica Arona a salire sul gradino più alto del podio con Mattia Ponti che precede l’atleta della Caddese Capitani Luca. Terzo Tartari Manuel del Vigezzo.

Anche in campo femminile diciamo la nostra con Negrato Chiara seconda dietro alla forte atleta dell’Atletica Trinacria Carta Giada, In terza posizione troviamo Comazzi Camilla del Bognanco. Bellissimo quarto posto per la nostra Fornara Beatrice all’esordio nei cross.

Altra soddisfazione ce la togliamo negli esordienti maschili cat C con una bellissima doppietta,dove il nostro Musso Edoardo vince precedendo il compagno di squadra Lorenzo Ponti. Terzo Pignataro Matteo del T.A. Mercurio Novara.

Nelle bambine Pinarel Silvia della Caddese vince su Buonasorte Chiara del Vittuone Seguita da Darioli Sofia sempre della Caddese.

Quarta Alice Cocchi Podistica Arona.

 

 Link utili

GARE

STAMPA ATTESTATI

CLASSIFICHE

FOTO

25.10.2014

 

26.10.2014

Lunedi 20 ottobre, nel bellissimo contesto del Parco della Rocca Borromea, si è tenuta la conferenza stampa per la presentazione del nostro Cross di sabato 25 e domenica 26 ottobre. 

Presenti, oltre ai giornalisti de La Stampa, l'Ecorisveglio