Senza categoria

LAGO MAGGIORE HALF MARATHON

Settima edizione per la “Lago Maggiore Half Marathon”. Clima primaverile e condizioni quasi ottimali.

 

La partecipazione straniera di alto livello ha caratterizzato questa edizione della mezza maratona con “il più bel panorama d’Italia” (tranquilli non ci pagano per gli elogi, ma è il “nostro lago” e ci piace l’idea di valorizzarlo sempre).

 

Percorso rinnovato, molto più scorrevole e panoramico; le salite rispetto alle precedenti edizioni, erano meno impegnative. Il “doppio arrivo” a Stresa all’imbarcadero (previsto un giro di boa negli ultimi chilometri) ha favorito l’incitamento degli atleti da parte del caloroso e numeroso pubblico presente.

 

Ancora una volta è lo strapotere africano a trionfare, i primi nove posti vengono conquistati da atleti provenienti da Kenya ed Etiopia.

 

A farla da padrone con un crono invidiabile di 1h00’47” è l’atleta kenyota Kibet Koech Edwin, che precede di una ventina di secondi il connazionale Kipchumba Hillary 1h01’11” il suo tempo finale.

Terza piazza per Wanjiru Daniel, sempre kenyota, con il tempo di 1h0139”

 

Il primo italiano a tagliare il traguardo è Alberto Mosca, dell’Atletica Palzola, all’undicesimo posto assoluto, con un tempo finale di 1h11’33”.

 

In campo femminile altissima era l’attenzione verso le atlete della nazionale cinese, ma la vittoria va ancora in Africa, con il primo posto dell’etiope Amare Waganesh, nona assoluta con il tempo di 1h10’08”, seguita dalle cinesi He Yini al secondo posto in 1h11’34” ed al terzo da Zhang Yingying in 1h12’35”.

Un plauso alla prima atleta italiana, la biellese Ilaria Zaccagni, che chiude la sua gara in 1h18’23”.

 

Gli atleti della Podistica Arona non potevano mancare all’evento “di casa”, presenti all’appello, ma soprattutto al taglio del traguardo, in cinquantacinque.

Lella & Marco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *