Senza categoria

MILANO

Giornata nebbiosa oggi a Milano, dove al centro sportivo Saini, si è svolto il quadrangolare delle rappresentative regionali della categoria cadetti.

 

Le regioni che si sono incontrate in questa giornata erano, la Lombardia squadra ospitante, il Veneto, l’Emilia Romagna e noi del Piemonte.

 

La giornata milanese, era dedicata esclusivamente ai lanci. Le quattro regioni, presentavano i due atleti migliori maschili e due femminili per ogni specialità (disco, giavellotto, peso e martello). Nella specialità del getto del peso la squadra maschile piemontese era formata da Matteo Pautasso (CUS TORINO) e Devis Festari (PODISTICA ARONA).

 

La cronaca della gara che ci interessa più da vicino, è ovviamente il getto del peso, dove abbiamo il nostro atleta in pedana. Come negli altri tre concorsi, i ragazzi hanno a disposizione quattro lanci per cercare la misura migliore. Il tasso tecnico è alto, molto alto con ben quattro atleti su otto con personali da nazionale cioè sopra i 13.50 metri.

I nostri due ragazzi (Matteo con un personale di 12.85 e Devis con 11.33) scendono in pedana al quarto e settimo turno di lancio. Matteo ottiene la miglior misura al secondo lancio con un buon 12.91 che alza di sei centimetri il proprio personale.

Devis comincia con un primo lancio di 10.81 seguito da un lancio di 9.99 misura sotto le sue potenzialità di parecchio. La storia di Aosta si ripete, fuori dalla pedana nelle prove, fa tutto bene, in pedana l’emozione lo blocca ed il meccanismo si inceppa.

L’unica soluzione è di farlo incaz…. In modo da fargli scaricare tutta l’adrenalina in pedana. Ci guardiamo negli occhi e gli sparo giù tutto quello che ho dentro. Dopotutto non sono venuto a Milano per vedere il Duomo.

Eh eh, la cura funziona torna in pedana e scarica una spallata che fa volare il peso a 11.93 ben sessanta centimetri sopra il proprio personale. Il quarto lancio è ancora sopra agli 11 metri e si ferma a 11.49

La classifica finale del peso vede i ragazzi piemontesi rispettivamente al quarto e sesto posto.

Una nota di merito a Devis oggi ci sta. Era l’unico 2002 in gara gli altri erano tutti più grandi, si è avvicinato al getto del peso da soli due mesi mentre gli altri lo fanno da anni, ma la cosa più bella è che Devis è un ragazzo fantastico che si allena con serietà senza mai lamentarsi.

Non so dove ci porterà questa avventura, ma io ci credo.

 

Nella classifica finali per regioni vediamo trionfare il Veneto con 84 punti, seguita dalla squadra di casa con 78 punti. Terza piazza per l’Emilia Romagna con 61 punti e aimè ultimo posto della compagine piemontese con 50 punti.

Marco Cocchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *