Senza categoria

PADOVA: MARATONA E MEZZA MARATONA

PADOVA: MARATONA E MEZZA MARATONA

 

Ancora una volta i nostri atleti portano i colori della squadra in Veneto.

Succede domenica 27 Aprile, nella splendida Piazza di S.Antonio di Padova.

Nella Maratona  il nostro inossidabile VALTER TARABBIA giunge al traguardo dopo 3h50’18’’.

Distanza dimezzata per due tra i più forti atleti tesserati Podistica Arona, stiamo parlando di BERTOLOTTI ALESSIO 37^posto nella classifica generale, 8^ di categoria, che corre la mezza maratona in 1h21’48’’ e PRETI ENZO (già reduce della Maratona di Treviso chiusa con l’ottimo tempo di 3h14’) arrivato al traguardo dopo 1h28’48’’. Sempre bravi!!

 

Scorrendo velocemente le cronache della giornata, penso che quella di Padova sarà una Maratona da ricordare, umanamente ricca e carica di emozioni, vuoi per il “riscatto sociale” di Fabio Mella e Giuliano Virgis, “due come noi” arrivati rispettivamente al terzo e quarto posto assoluto, vuoi per la strepitosa vittoria di un’atleta italiana, la marocchina ma biellese Fatna Maraoui, settima assoluta con il crono di 2h36’32’’, vuoi per il nuovo record della gara nella mezza maratona, 1h02’30’’, siglato dall’appena diciottenne Gebrearegawi ma, soprattutto per la vicenda del keniano Magut che, a causa di una crisi ipoglicemica si è sentito male ed è stato costretto a ritirarsi a poche centinaia di metri dal traguardo, quando si trovava a lottare per il terzo posto in classifica. Il video del suo “accasciarsi a terra” ha fatto in fretta il giro del web: dicono che già l’ultimo chilometro abbia cominciato ad accusare il malessere, dicono che non voleva mollare, dicono che quel terzo posto, il bonus di 600 euro, per lui erano davvero importanti… sarà scontato, ma per l’ennesima volta si rimarca la differenza tra atleta ed atleta…insomma quanti di noi avrebbero davvero messo a repentaglio la propria vita per una gara, quanti avrebbero raggiunto con così tanta determinazione quel limite…mah…

…aspettando un altro Dorando Pietri, che dire, peccato non essere stati lì!

 

Lella

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *